Adolescenza

L'adolescenza è il periodo caratterizzato dal passaggio dall'infanzia all'età adulta.
Insorge con l'avvento della pubertà e porta con sé molti cambiamenti sia a livello fisiologico che psicologico, che costringono l'adolescente a vivere un continuo conflitto di identità.

Non riuscendo ancora a definire il proprio sé, l'adolescente può mettere in atto una serie di comportamenti anche molto disfunzionali per controllare il proprio disagio interiore.
Può chiudersi in isolamento o al contrario avere spinte narcisistiche ed esplorative messe in atto per mantenere rafforzata la propria autostima e considerarsi autonomo dalla dipendenza infantile. 
Tutti questi cambiamenti generano conflitti che possono sfociare in un atteggiamento di ribellione nei confronti dell'autorità genitoriale, degli insegnanti e degli adulti in generale.

Anche il gruppo dei pari diventa fondamentale perché consente all'adolescente di rivestire uno specifico ruolo e di sentirsi accettato e valorizzato in quanto simile agli altri, condividendo con loro gli stessi conflitti e problemi, che spesso trovano all'interno del gruppo una soluzione.

Lo psicologo attraverso un percorso di sostegno aiuta l'adolescente a diventare più consapevole delle sue emozioni, a trovare nuovi modi per gestirle e ad adottare comportamenti più funzionali in vista di un maggiore benessere psico-fisico.  


 

problemi adolescenziali